Progetti

Ad integrazione del curricolo, la scuola realizza progetti ed altre iniziative, anche in collaborazione con le risorse del territorio e con gli altri ordini di scuola, con lo scopo di stimolare interessi e allargare l’orizzonte culturale degli alunni e approfondire tematiche trasversali.


Progetto “Continuità”
E’ destinato agli alunni delle sezioni di tre e quattro anni della scuola dell’Infanzia.
Il progetto si pone come obiettivo quello di formare il bambino come soggetto impegnato attivamente nel processo di interazione con i coetanei, con gli adulti e con l’ambiente sociale.
La scuola dell’infanzia sostiene che nessun individuo possa instaurare positive relazioni sociali se prima non abbia conquistato una piena consapevolezza di se stesso sia sotto il profilo corporeo che culturale e psico-dinamico.


Progetto di  Lingua inglese
E’ destinato agli alunni delle sezioni di scuola dell’infanzia .
L’insegnamento della lingua inglese nella scuola dell’Infanzia, parte dall’idea di creare nei bambini la coscienza dell’esistenza di un diverso codice espressivo. Uno dei principali obbiettivi del seguente progetto è quello di dare ai bambini un certo bagaglio lessicale tale da metterli in grado di presentare se stessi, le persone, gli animali e le cose.


Laboratorio Multimediale
E’ rivolto ai bambini della scuola d’infanzia.
L’impegno didattico mira non solo ad un approccio sereno agli strumenti di comunicazione multimediale, ma esorcizza anche la paura che talvolta il mistero incognito dei nuovi linguaggi incute nei fanciulli. I quali, però, sono di facile interazione con la multimedialità, e, pertanto, va seguito e regolato il loro approccio specialmente nella fase operativa cui essi giungono senza grossi problemi.


Progetto Continuità
E’ destinato agli alunni di cinque anni della scuola per l’Infanzia e agli allievi della classe prima della scuola primaria .
E’ mirato a facilitare il passaggio da una classe all’altra, da una sezione all’altra, senza bruschi cambiamenti delle proposte operative. E’ mirato, altresì, nello spirito delle norme ministeriali ( Indicazioni per il curricolo), a saldare la scuola dell’infanzia con quella primaria.


Laboratorio Lettura
Riservato alle classi della scuola primaria.
E’ un progetto di approfondimento curriculare, che mira a migliorare la lettura dei testi da parte degli scolari, abituandoli a un approccio interpretativo che salvaguardi l’apprendimento concettuale e nello stesso tempo non disdegna un miglioramento della dizione.

Progetto Teatrale (ovvero Laboratorio teatrale di recitazione e musica)
E’ destinato a tutti gli alunni della scuola dell’infanzia e di quella primaria e vi partecipano con contributi personali tutti i docenti. Il tema che verrà svolto sia con brani di musica che con testi letterari verterà sul recupero delle tradizioni musicali locali, con canti anche folcloristici cui si affiancheranno balli e recitazioni.


Progetto “Il brutto anatroccolo”
E’ destinato agli alunni della classe prima  della scuola primaria. Questo progetto  ha come filo conduttore la favola “Il brutto anatroccolo” di H.C.Andersen.; nel testo sono presenti tematiche quali il diritto alla diversità e all’uguaglianza delle opportunità che condurranno gli alunni alla scoperta di regole che stabiliscono ciò che è permesso fare, ma anche alla scoperta dei diritti di cui deve godere ogni essere umano.


Progetto “ Una scuola sicura ”
E’ destinato agli alunni della classe seconda della scuola primaria.
Il progetto si pone come obiettivo l’avvicinamento dei bambini al tema della sicurezza nella scuola e non solo....
Abituare i bambini già da piccoli, attraverso il gioco, a tenere poche ma essenziali norme comportamentali in caso di pericolo, è fondamentale per le condotte future in caso di emergenze e calamità varie.


Progetto “Amico libro ”
E’ destinato agli alunni della classe terza della scuola primaria.
Il progetto si propone di promuovere un atteggiamento positivo nei confronti della lettura, favorire l’avvicinamento affettivo ed emozionale del bambino al libro e fornire agli alunni le competenze necessarie per realizzare un rapporto attivo-creativo e costruttivo con il libro.
Il progetto vuole inoltre educare il bambino all’ascolto e alla comunicazione con gli altri, far acquisire il rispetto delle regole come elemento fondamentale per la convivenza civile e democratica.


Progetto Scuola Sport  “Un , due , tre … via ! ”
E’ destinato agli alunni della classe quarta della scuola primaria.
E’ un progetto di Educazione Motoria e Sportiva  che mira a contribuire, attraverso un'adeguata educazione al movimento, alla formazione integrale della persona e a  costruire un sistema integrato educativo - sportivo che collega ed interconnette mondi diversi. Attraverso una progettualità condivisa ed integrata ,che muova dal gioco, ed un'offerta organica di educazione motoria, si intendono evitare anche i rischi di specializzazione sportiva precoce e di abbandono prematuro dell'attività sportiva per sovraccarico psichico e fisico.

Progetto “L’ Arte e il Mito ”
E’ destinato agli alunni della classe quinta della scuola primaria.
Questo progetto si propone di utilizzare l’Arte come veicolo per la conoscenza , la lettura e lo studio del mito. Attraverso opere d’arte accuratamente selezionate , si renderà affascinante e stimolante l’incontro tra i bambini e il mito  in ogni sua forma e sfumatura. Inoltre si punterà a stimolare la creatività e il giudizio critico. Si prenderanno in considerazione soprattutto  le metamorfosi di Ovidio, correlando ogni mito con un’opera d’arte.


Progetto “Cambridge ”
Destinatari: alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria.
Nella scuola la lingua inglese è considerata come un veicolo che contribuisce , insieme agli altri, allo sviluppo cognitivo del bambino.
Nella scuola primaria, l'insegnamento della lingua inglese mira a promuovere ed incoraggiare lo sviluppo delle abilità espressive e comunicative degli allievi e l'acquisizione di una competenza comunicativa che permetta loro di usare la lingua come efficace mezzo di comunicazione in contesti diversificati. In altre parole gli allievi dovrebbero riuscire a sopravvivere, linguisticamente, in contatti occasionali con parlanti madrelingua in situazioni quotidiane.
L’esame Cambridge di inglese fornisce un valido ed affidabile sistema di valutazione attraverso il quale l’insegnante, il candidato ed i genitori possono misurare lo sviluppo dell’acquisizione della competenza nella produzione e comprensione della lingua sia scritta che orale. Infatti esso misura tale competenza dal livello di principiante fino a quello della padronanza completa della lingua.
Il quadro di riferimento della valutazione è il Quadro Comune Europeo, quindi il certificato è riconosciuto in tutta l’Europa.


Progetto “La Scuola adotta un Monumento ”
Destinatari: alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria.
La Città non è solo un agglomerato urbano dove vive una popolazione composita in continua trasformazione. La città è anche un insieme di valori, di tradizioni che costituiscono l'asse portante di un patrimonio culturale strettamente legato al territorio con il quale si identificano. All'interno di questo patrimonio i monumenti assumono un ruolo preminente in quanto appartengono di diritto ai cittadini che possono apprezzarne le bellezze così come possono deprecarne lo stato di incuria o di degrado in cui versano. Per assumere un corretto atteggiamento verso questo patrimonio culturale, talora umiliato.


Progetto “Ecosostenibilità”
Destinatari: alunni della classe terza della scuola primaria
L’Ecosostenibilità è una proposta educativa che presenta una pluralità di percorsi teorici e di attività pratiche, tra loro complementari. Partendo dal naturale interesse e curiosità che i racconti, fiabe e le filastrocche esercitano sui bambini e dall’importanza che hanno come strumento di crescita, vengono presentati sei itinerari didattici che permettono di approfondire  alcuni temi ambientali. Questo progetto è un “viaggio” alla scoperta dell’ambiente anche attraverso la fantasia e, quindi, ricordando la frase di Walt Disney: “Se lo puoi sognare, lo puoi anche fare!”.